Palazzo Pitti, edificato dal banchiere fiorentino Luca Pitti alla metà del ‘400 forse su disegno del Brunelleschi, divenne la nuova residenza granducale dopo che, nel 1550, Cosimo I de’ Medici e la moglie Eleonora di Toledo decisero di acquistarlo per trasferirsi. Fu qui dunque che si consolidò il simbolo del potere dei Medici sulla Toscana. Ma il palazzo rimase fulcro del potere anche in seguito, sotto le dinastie degli Asburgo-Lorena (successori dei Medici dal 1737) e dei Savoia, che lo abitarono in veste di reali d’Italia dal 1865. Al suo interno si trovano quattro importanti musei: il Tesoro dei Granduchi al pianterreno, la Galleria Palatina e gli Appartamenti Imperiali e Reali al piano nobile, la Galleria d’Arte Moderna e il Museo della Moda e del Costume al secondo piano.

Con Garage Firenze parcheggia comodamente la tua auto nelle nostre strutture in pieno centro e goditi la visita.